Una Città dei lettori da tutto esaurito, appuntamento al 2020

Migliaia di lettori hanno animato Villa Bardini per tre giorni con oltre 70 appuntamenti. Iniziativa realizzata in collaborazione e con il sostegno di Fondazione CR Firenze e di Fondazione Parchi Monumentali Bardini e Peyron

Un Belvedere tutto esaurito ha accolto Michela Murgia per l’evento di chiusura de La Città dei Lettori, festival del libro che per tre giorni ha animato Villa Bardini. Più di settanta appuntamenti che hanno coinvolto migliaia di persone sulla terrazza più scenografica di Firenze, per dialogare con tanti big della letteratura, tra masterclass, tour letterari e book party.

Dal partecipato incontro con i dodici finalisti del Premio Strega in partnership con la Fondazione Maria e Goffredo Bellonci a Fabio Canino che con delicatezza ha affrontato il tabù dell’omosessualità nel mondo del calcio, “uno degli ambienti più machisti della società”; da Elena Stancanelli che ha riflettuto sul tema attuale delle Ong e delle migrazioni all’irriverenza di Ascanio Celestini che ha tenuto banco per circa due ore con le sue “Barzellette”; dalla questione femminile trattata attraverso la letteratura da Annalena Benini all’immortalità esplorata con ironia dall’ex enfant terrible della letteratura francese Frédéric Beigbeder. E ancora, la masterclass targata Lonely Planet, la guida tascabile più famosa del mondo.

Appuntamento dal 5 al 7 giugno del 2020 per la terza edizione della rassegna ideata da Associazione Wimbledon, con la collaborazione e il sostegno di Fondazione CR Firenze e Fondazione Parchi Monumentali Bardini e Peyron, di Regione Toscana e Comune di Firenze.

SCARICA IL COMUNICATO STAMPA

Menu