Un ciclo di incontri sulle collezioni Alinari in occasione della mostra Fotografe!

Cinque appuntamenti di ‘Incontri con gli Archivi Alinari’ che raccontano il difficile cammino delle donne nella fotografia e i sorprendenti dialoghi nati dalla relazione con le autrici contemporanee. Il primo appuntamento venerdì 9 settembre

Un ciclo di cinque incontri gratuiti racconta le collezioni Alinari che escono per la prima volta dagli archivi in occasione della mostra ‘Fotografe! Dagli Archivi Alinari a oggi’ (fino al 2 ottobre, a Villa Bardini e Forte Belvedere). Si terranno a Villa Bardini e Forte Belvedere, dal 9 al 30 settembre, alla scoperta del difficile cammino delle donne nella fotografia, con un sorprendente dialogo nato dalla relazione con i lavori delle autrici contemporanee. Un percorso guidato in mostra, promosso da Fondazione CR Firenze e da Fondazione Alinari per la Fotografica, con gli storici dell’arte e studiosi dei preziosi fondi, in attesa di trovare la collocazione che potrà renderli accessibili a tutti.

Il primo appuntamento, venerdì 9 settembre, alle ore 17.30, a Villa Bardini, si intitola ‘I dagherrotipi delle pioniere della fotografia’, a cura di Francesca Bongioanni, conservatrice esperta degli Archivi Alinari che si è occupata in particolare della catalogazione degli Oggetti Unici. I successivi tre incontri rientrano nel programma della Florence Art Week, e sono curati da Emanuela Sesti, anche curatrice della mostra ‘Fotografe! Dagli Archivi Alinari a oggi’. Il primo si intitola ‘Sperimentazioni e seduzioni: le sorelle Wanda e Marion Wulz’, venerdì 16 settembre 2022, ore 17.30, a Villa Bardini. Martedì 20 settembre, sempre a Villa Bardini, alle ore 17.30, si terrà ‘Una camera oscura tutta per sé: fotografe tra Ottocento e Novecento, dalla Cameron alla Madame D’Ora, dalla Lange alla Bourke-White’ e venerdì 23 settembre, a Forte Belvedere, alle 17.30, ‘Le maestre della fotografia italiana del Novecento: Lisetta Carmi, Ketty La Rocca e Marialba Russo’. Infine, martedì 30 settembre, alle ore 17.30, ‘Una donna con tre anime: Edith Arnaldi fotografa!’ con la storica dell’arte Lisa Einstein che ha dedicato i suoi studi proprio a Edith Arnaldi.

Gli incontri (per un massimo di 30 persone) sono gratuiti con il biglietto della mostra (10 euro intero e 5 euro ridotto, valido per l’ingresso alle due sedi della mostra Villa Bardini, Costa San Giorgio 4 e Forte Belvedere, via San Leonardo 1). Per prenotazioni contattare faf.toscana@alinari.it, tel. 055 4628069.

Menu