Un bando per potenziare e adeguare le strutture di accoglienza per donne e minori

Al via la seconda edizione di A.DO.MI. – Aiutiamo donne e minori, destinato alle strutture della Firenze e Città Metropolitana di Firenze, e delle province di Arezzo e di Grosseto. Scade il 24 luglio 

La violenza sessuale e di genere non si è fermata durante la pandemia, anzi ha continuato a mietere vittime innocenti. Fondazione CR Firenze torna a sostenere questa lotta attraverso un bando dedicato alle strutture di prima e seconda accoglienza per donne e minori, che oltre alle normali esigenze si trovano oggi a dover affrontare le misure dovute all’emergenza sanitaria. Al via, alla sua seconda edizione, il bando A.DO.MI – Aiutiamo donne e minori, che mette a disposizione uno stanziamento di 350 mila euro, 150.000 mila euro in più rispetto alla scorso anno. 

Le strutture potranno essere potenziate attraverso ristrutturazioni, acquisto materiali e adeguamenti, anche per quanto riguarda la nuova normativa sulla sanificazione degli ambienti e il distanziamento sociale per il contenimento del coronavirus. Inoltre, saranno finanziati progetti sull’autonomia e percorsi di formazione a distanza. Potranno partecipare al bando tutte le organizzazioni del Terzo Settore che operano a Firenze e Città Metropolitana di Firenze, e nelle province di Arezzo e di Grosseto. Ciascun progetto potrà fare richiesta di finanziamento per un massimo di 50 mila euro. Le domande potranno essere presentate online, entro il 24 luglio, compilando il form in questa sezione.

Menu