Un bando per coltivare la creatività dei giovani sulla sostenibilità ambientale

La seconda edizione de ‘Il Giardino delle Imprese’ per gli studenti del III e IV anno delle scuole secondarie di II grado della Città Metropolitana di Firenze. La domanda deve essere presentata entro il 3 giugno

“Ho imparato a guardare quello che succede da più punti di vista, ad individuare problemi e cercare soluzioni. Un modo di pensare di cui faccio tesoro e che mi porterò dietro per tutta la vita”.

Chiara ha 18 anni, ne aveva 17 quando l’anno scorso ha partecipato alla prima edizione de ‘Il Giardino delle imprese – Scuola informale di cultura imprenditoriale’, l’iniziativa promossa e sostenuta da Fondazione CR Firenze e da Fondazione Golinelli, in collaborazione con l’Istituto Europeo di Design (IED-Firenze) e l’Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana per stimolare i ragazzi all’imprenditorialità e offrire loro gli strumenti utili e concreti per inventare il loro futuro. Come Chiara, anche quest’anno 60 giovani possono inseguire il sogno di dare vita alle proprie idee in merito alla creazione di prodotti e servizi: sono studenti del III e IV anno delle scuole secondarie di II grado della Città Metropolitana di Firenze.

Il tema scelto quest’anno è quello della sostenibilità ambientale.

“L’attenzione all’ambiente non basta – afferma Lorenzo Sciadini, direttore scientifico di Recò, il Festival dell’Economia Circolare, e docente esperto di marketing -. A questo punto nemmeno “ridurre l’impatto negativo” dell’uomo sull’ambiente basta. La sfida dei giovani e delle imprese è usare fantasia, conoscenze, creatività e per “aumentare l’impatto positivo”. È molto meglio. È così che nasce il paradigma dell’economia circolare, dove “industria” e “ambiente” non sono più due realtà contrapposte. Il messaggio ambientalista deve essere ampliato”.

SCARICA IL COMUNICATO STAMPA

Menu