Eredità delle donne

Torna L’Eredità delle Donne: un nuovo Umanesimo post Covid, tutto al femminile

Dal 23 al 25 ottobre la terza edizione del festival alla Manifattura Tabacchi di Firenze, dal vivo e in digitale. L’iniziativa è diretta da Serena Dandini, un progetto di Elastica e di Fondazione CR Firenze con il supporto di Gucci. L’inaugurazione con Serena Dandini che dialoga con Ilaria Capua e Fabiola Gianotti

Scienziate, economiste, imprenditrici, politiche, scrittrici e artiste si confronteranno per tre giorni a Firenze su quale sarà il mondo post Covid e che le vedrà sempre più protagoniste. L’occasione è la terza edizione del festival ‘L’Eredità delle Donne’ diretto da Serena Dandini, un progetto di Elastica e di Fondazione CR Firenze con il supporto di Gucci per il terzo anno consecutivo e il patrocinio del Comune di Firenze, che si terrà dal 23 al 25 ottobre alla Manifattura Tabacchi. Molti gli ospiti confermati in programma a cominciare dalla direttrice del Cern Fabiola Gianotti alla virologa Ilaria Capua, dalla ministra Elena Bonetti all’ingegnere biomedico direttrice del Centro di Ricerca “E. Piaggio” Arti Ahluwalia, fino ad Annalisa Malara, l’anestesista di Lodi che per prima “pensò l’impossibile” diagnosticando il primo caso di Covid-19 su un paziente italiano.

Cosa hanno in comune, si chiedono gli organizzatori della manifestazione, i Paesi con le migliori risposte al coronavirus? Delle donne come leader. L’osservazione arriva da Forbes* ed è solo uno degli spunti da cui parte la riflessione sul mondo di domani che sarà il filo rosso della manifestazione. Ci sarà bisogno di un ‘Nuovo Umanesimo’ per ripensare il nostro modo di abitare, di ‘usare’, di relazionarci con il pianeta attraverso il pensiero dei relatori che parteciperanno all’evento; i diversi incontri cercheranno di decifrare un fenomeno che ha paralizzato il mondo, nel tentativo di tracciare soluzioni possibili, attraverso il pensiero e il ruolo da protagoniste che le donne hanno avuto e avranno nel progresso dell’umanità su tutti i fronti del sapere.

SCARICA IL COMUNICATO STAMPA

Menu