Torna L’Eredità delle Donne: al centro l’Iran, la guerra e la leadership femminile

Dal 21 al 23 ottobre, a Firenze e on line, il festival dal titolo  “Queens & Peace” ovvero le donne come portatrici di pace. Tre giorni, due serate ideate e condotte da Serena Dandini, dieci panel tematici, dieci libri in anteprima italiana.Tra i nomi più attesi, Jill Abramson, prima donna a dirigere il New York Times; il biografo reale di Elisabetta II Matthew Dennison; l’ex procuratore aggiunto della Repubblica Ilda Boccassini; l’ambasciatrice d’Italia negli USA Mariangela Zappia

Oltre 50 ospiti dal mondo, attiviste dall’Iran, leader politiche, scienziate, magistrate, scrittrici, direttrici d’orchestra, imprenditrici, voci storiche del femminismo e le nuove femministe della Gen Z. Queste le protagoniste della quinta edizione de L’Eredità delle Donne, il festival sull’empowerment e sulle competenze femminili, con la direzione artistica di Serena Dandini, che si terrà dal 21 al 23 ottobre a Firenze e on line su www.ereditadelledonne.euL’Eredità delle Donne è un progetto di Elastica, partner fondatori Fondazione CR Firenze e Gucci, con la co-promozione del Comune di Firenze, il contributo di Amazon, Atlantia, eBay, la partecipazione di Manifattura Tabacchi, sede principale del festival, la collaborazione di AlFemminile, il portale punto di riferimento per il pubblico femminile di tutte le età, il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri e il patrocinio della Regione Toscana.

La quinta edizione de L’Eredità delle Donne si inserisce nel solco della risoluzione ONU 1325/2000, “Women, peace and security”, che riconosce il ruolo fondamentale delle donne nella prevenzione e risoluzione dei conflitti, istanze centrali dell’agenda delle Nazioni Unite, con gli obiettivi di prevenzione, partecipazione e protezione delle donne nei contesti di guerra. Oggi più che mai, in un presente dilaniato da conflitti armati e repressioni sanguinose, segnato dall’incertezza economica e dalle conseguenze della pandemia, il festival L’Eredità delle Donne dà voce a straordinarie figure femminili del nostro tempo e affida loro un messaggio di pace, di consapevolezza, di resistenza, di speranza e di bellezza

Due serate ideate e condotte da Serena Dandini e tante anteprime italiane nel corso della tre giorni fiorentina che si articolerà in oltre 20 eventi sui temi cruciali dell’attualità. Al centro di questa edizione ci saranno infatti guerra e pace, le proteste in Iran in nome di Mahsa Amini, ma anchepotere e leadership, il corpo delle donne e i loro diritti, secolare terreno di battaglia politica. E ancora, nuove generazioni, nuovi femminismi e protagoniste di ieri e di oggi a confronto anche sui temi del lavoro e del mondo che vogliamo. Venerdì 21 ottobre al Teatro Niccolini andrà in scena lo spettacolo di Serena Dandini “Il paradiso non può attendere” e il sabato sera in Manifattura Tabacchi invece sarà dedicato a “Le valorose. Sante e streghe” una galleria di donne intraprendenti, controcorrente, spesso perseguitate, a volte incomprese ma pronte a lottare per raggiungere traguardi che sembravano inarrivabili.

SCARICA IL COMUNICATO STAMPA

Menu