Terre degli Uffizi, scambio d’arte nel segno di San Francesco

All’interno del progetto espositivo di Fondazione CR Firenze e Gallerie degli Uffizi, l’esposizione ‘incrociata’ fra il museo fiorentino e Castiglion Fiorentino per l’occasione della Festa dedicata al Santo di Assisi

Scambio di capolavori tra Uffizi e Castiglion Fiorentino. Il celebre museo e la città dell’aretino hanno voluto celebrare nel segno dell’arte la Festa di San Francesco, Patrono d’Italia, che ricorre il 4 ottobre. Per l’occasione è stata promossa dal 2 ottobre al 6 gennaio una mostra ‘incrociata’ nell’ambito del progetto Terre degli Uffizi ideato e realizzato da Le Gallerie degli Uffizi e da Fondazione CR Firenze all’interno dei rispettivi progetti Uffizi Diffusi e Piccoli Grandi Musei. Si intitola “L’ultimo sigillo di San Francesco alla Verna” e prevede che da Palazzo Pitti viene inviato nella Pinacoteca Comunale di Castiglion Fiorentino il famoso dipinto di Ludovico Cardi detto il Cigoli il magnifico ‘San Francesco riceve le stimmate’, della fine del Cinquecento; contemporaneamente, la città presta agli Uffizi la celebre tavola dallo stesso soggetto realizzata da Bartolomeo della Gatta (Firenze, 1448-1502), uno dei grandi maestri del Rinascimento, chiamato a dipingere anche alla Cappella Sistina a Roma.

Nessuna opera di Bartolomeo della Gatta è inclusa nelle collezioni degli Uffizi: questa mostra costituisce un debutto per il pittore nelle Sale del Quattrocento della più prestigiosa Galleria fiorentina. La quale ha contraccambiato inviando in esposizione a Castiglion Fiorentino una tela di identico soggetto, di Ludovico Cardi detto Cigoli, risalente al 1596: si tratta di una raffigurazione di questo evento della vita del Santo influenzata dai dettami della Controriforma e caratterizzata da un intenso patetismo, che prelude alla teatralità barocca, unito a una forte attenzione alla verità naturale.
Scopri di più sul progetto al sito: https://www.uffizi.it/terre-degli-uffizi

LEGGI IL COMUNICATO STAMPA

Menu