Prorogato il bando PINS fino al 16 novembre

L’iniziativa di Fondazione CR Firenze con l’Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana per il potenziamento e l’innovazione didattica nelle scuole. A disposizione per progetti extrascolastici 500 mila euro. 

Prorogata al 16 novembre la quinta edizione del bando Pins per il potenziamento e l’innovazione didattica nelle scuole. Grazie a questo bando, per il quale Fondazione CR Firenze stanzia 500 mila euro, potranno essere attivati laboratori musicali o del movimento, percorsi per sviluppare un metodo di studio su misura, attività sportive e momenti di approfondimento culturale, percorsi di orientamento e laboratori per una didattica innovativa. Sono questi alcuni esempi di nuovi ‘club’ che potranno nascere nelle scuole medie e superiori, durante tutto l’anno scolastico, per offrire occasioni ai giovani per imparare e stare insieme, in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana.  

L’obiettivo è quello di prevenire disagio e dispersione scolastica facendo sentire i ragazzi protagonisti delle attività tramite la partecipazione attiva e lo scambio tra pari. I “club” saranno il frutto di una co-progettazione tra studenti, insegnanti e comunità e avranno uno spazio dedicato; saranno aperti con regolarità e a tutti; presenteranno una programmazione chiara; svilupperanno una loro identità e includeranno pratiche ecologiche. Tutti i progetti dovranno incoraggiare gli studenti ad essere parte attiva della proposta, dovranno essere inclusivi, prevedere l’esercizio delle soft skills, dovranno avvalersi di consulenze qualificate e prevedere facilities per agevolare i ragazzi, come il trasporto al luogo delle attività, il servizio mensa o l’aiuto nei compiti. A disposizione ci sono in totale 500 mila euro, ogni proposta selezionata potrà contare su un contributo fino a 40 mila euro, corrispondente al massimo all’80% del costo complessivo del progetto. Ogni progetto deve prevedere dunque un co-finanziamento di almeno il 20% del costo totale. Sarà possibile fare domanda fino al 16 novembre 2022.

SCOPRI DI PIÙ

Menu