Presentati i nuovi spazi espositivi al Museo del Bigallo

Sarà uno spazio multimediale per fare un viaggio virtuale nel Rinascimento fiorentino. I lavori si concluderanno nel 2020 e saranno realizzati anche grazie al contributo di Fondazione CR Firenze

Uno spazio multimediale e innovativo che permetterà a cittadini, studenti e turisti di fare un viaggio virtuale nel Rinascimento fiorentino: così si presenterà il nuovo Museo del Bigallo nel 2020, una volta che saranno conclusi i lavori di ristrutturazione, che coinvolgono anche la Loggia, entrambi di proprietà dell’Asp Firenze Montedomini. L’Asp Firenze Montedomini ha avviato da tempo un’intensa attività di recupero della Loggia e del Museo del Bigallo concordata con la Soprintendenza delle Belle Arti. I lavori inizieranno nel corso del 2019 e saranno realizzati anche grazie al contributo della Fondazione CR Firenze.

Il nuovo spazio museale del Bigallo troverà spazio al secondo piano dell’edificio, in cui si trovano tre sale: nella prima sala è prevista la realizzazione di uno spazio culturale multimediale con proiezioni, partendo dall’affresco dove è rappresentata la prima veduta storica di Firenze. La seconda sala sarà destinata alle mostre temporanee. Il progetto prevede un nuovo allestimento che permetterà la flessibilità nel poter esporre e appendere opere di diverse dimensioni e una nuova illuminazione. Infine, la sala numero tre sarà destinata a uno spazio culturale multimediale con schermi touch interattivi, dove sarà raccontata la storia delle istituzioni caritatevoli e dell’importate ruolo che hanno rivestito e che rivestono tutt’oggi a Firenze.

SCARICA IL COMUNICATO STAMPA

Menu