‘Nephilìm’, le maschere sonore di Yuval Avital

In mostra dal 5 ottobre al 30 dicembre al Museo Marino Marini. Sono state realizzate dall’artista israeliano con 24 dei più grandi maestri artigiani della Toscana in collaborazione con Associazione OMA – Osservatorio dei Mestieri d’Arte e Artex

Un viaggio onirico di voci e archetipi, maestranze artigianali e nuove tecnologie, maschere angeliche e demoniache, partitura corale in costante evoluzione e una possibilità di vivere e creare un percorso multisensoriale camminando, sedendosi e sdraiandosi nella suggestiva antica cripta del Museo Marino Marini. Tutto questo è Nephilìm, l’inedita mostra installazione immersiva dall’artista poliedrico e compositore Yuval Avital che riunisce 24 dei più grandi maestri artigiani della Toscana in collaborazione con Artex e Associazione OMA – Osservatorio dei Mestieri d’Arte.

In mostra dal 5 ottobre al 30 dicembre, le maschere sonore di Yuval Avital sono realizzate con i principali materiali della tradizione toscana. Opere composte da “volti” dalle fattezze umane ma definiti in pochissimi tratti e realizzati con materie che attingono dal repertorio delle lavorazioni artigianali più tradizionali del territorio le cui bocche emettono un suono arcaico che richiama un canto mantrico.

Menu