Fondazione CR Firenze e Accademia Toscana di Scienze e Lettere “La Colombaria” dedicano una mostra agli splendidi ritratti opera di Ottavio Leoni (1578-1630)

E’ la prima esposizione monografica dedicata al ritrattista Ottavio Leoni (1578-1630) quella allestita allo Spazio Mostre di Fondazione CR Firenze.

Sessantuno le opere in mostra, in ampia misura splendidi disegni realizzati tra la fine del Cinquecento e il 1629, rappresentano molteplici personaggi, da quelli della nobiltà romana, tra cui familiari di papi, gentiluomini e gentildonne, illustri porporati, “uomini d’arme e di governo”, e ancora “poeti, musici e artisti” a donne del popolo ammirate e disegnate dall’artista.

MOSTRA A CURA DI
Piera Giovanna Tordella

INGRESSO GRATUITO

16 novembre 2019 – 16 febbraio 2020
Spazio Mostre Fondazione CR Firenze
Via Bufalini 6 – Firenze
tutti i giorni, orario 10-17
Chiusa il 24, 25, 26, 31 dicembre; 1,6 gennaio

INFO E PRENOTAZIONI

Tel. +39 055 5384 001
spaziomostre@fcrf.it

56_Ottavio Leoni_Ritratto muliebre (Giuditta senese)_1624_Accademia Colombaria
55_Ottavio Leoni_Ritratto muliebre (La figlia della Mongardina)_1622_Accademia Colombaria
54_Ottavio Leoni_Faustina Valeni_1620_Accademia Colombaria
53_Ottavio Leoni_Ritratto muliebre (Anna copertara)_1620_Accademia Colombaria
52_Ottavio Leoni_Joseph Heintz il Giovane, pittore_1629_Accademia Colombaria
51_Ottavio Leoni_Gian Lorenzo Bernini_1622_Autoritratto_1625 circa_Accademia Colombaria
50_Ottavio Leoni_Paolo Tarditi_1623_Accademia Colombaria
49_Ottavio Leoni_Paolo Quagliati, cameriere segreto di Gregorio XV, compositore e a lungo maestro di cappella in Santa Maria Maggiore_1623_
48_Ottavio Leoni_Francesco Bracciolini dell’Api_1625_Accademia Colombaria
47_Ottavio Leoni_Tommaso Stigliani, 1625_Giovan Battista Marino, 1624_Paolo Quagliati, 1623_Giovanni Battista Ciampoli, 1627_Gabriello Chia
46_Ottavio Leoni_Giovanni Battista Ciampoli_1625_Accademia Colombaria
45_Ottavio Leoni_Giovan Battista Grimaldi, commissario generale dell’esercito pontificio_1629_Accademia Colombaria
44_Ottavio Leoni_Vincenzo de’ Nobili, marchese di Civitella, poi gonfaloniere di Giustizia a Lucca_1627_Accademia Colombaria
42_Ottavio Leoni_Diofebo III dei marchesi Meli-Lupi di Soragna, capitano delle guardie farnesiane_1628_Accademia Colombaria
41_Ottavio Leoni_Francesco Centurione, figlio di Giorgio, doge di Genova_16251626_Accademia Colombaria
40_Ottavio Leoni_Capitano Alessandro Pucci, figlio del senatore Niccolò, in servizio nella marina di Urbano VIII_1628_Accademia Colombaria
39_Ottavio Leoni_Giovan Battista Gandolini, capitano della squadra permanente della marina romana di Urbano VIII_1625_Accademia Colombaria
38_Ottavio Leoni_Diego Pimentel, conte di Benavente, ammiraglio della squadra navale napoletana_1619_Accademia Colombaria
37_Ottavio Leoni_Angela Gabrielli Mignanelli_1629_Accademia Colombaria
36_Ottavio Leoni_Carlotta Savelli, figlia di Paolo principe d’Albano_1627_Accademia Colombaria
35_Ottavio Leoni_Maddalena Caetani della Corgna_1626_Accademia Colombaria
34_Ottavio Leoni_Eleonora Orsini, duchessa Sforza di Segni_1624_Accademia Colombaria
33_Ottavio Leoni_Maria Aldobrandini, marchesa di Caravaggio_1623_Accademia Colombaria
32_Ottavio Leoni_Maddalena Cesi (suor Maria Cornelia), figlia di Andrea Cesi, primo duca di Ceri_1619_Accademia Colombaria
31_Ottavio Leoni_Figlia di Andrea Cesi, primo duca di Ceri_fine XVI secolo_Museo Horne
30_Ottavio Leoni_Giacinto del Bufalo_1628_Accademia Colombaria
Versione 2
28_Ottavio Leoni_Paolo Giordano II Orsini, duca di Bracciano, principe di Piombino_1624_Accademia Colombaria
27_Ottavio Leoni_Federico Colonna_1623_Accademia Colombaria
26_Ottavio Leoni_Monsignor Paolo Mattei, figlio del marchese Asdrubale di Castel di Giove_1619_Accademia Colombaria
25_Ottavio Leoni_Francesco Maria Cesi, secondo duca di Ceri_1626_Accademia Colombaria
24_Ottavio Leoni_Andrea Cesi, primo duca di Ceri_1613_Accademia Colombaria
23_Ottavio Leoni_Giovanni Angelo Altemps,secondo duca di Gallese _1612_Accademia Colombaria
22_Ottavio Leoni_Cardinale Maurizio di Savoia, figlio cadetto del duca Carlo Emanuele I _1626_Accademia Colombaria
21_Ottavio Leoni_Cardinale Denis Simon de Marquemont _1626_Accademia Colombaria
20_Ottavio Leoni_Cardinale Antonio Maria Sauli_1621_Accademia Colombaria
19_Ottavio Leoni_Cardinale Francesco Sacrati_1621_Accademia Colombaria
18_Ottavio Leoni_Cardinale Ludovico Ludovisi,cardinal nepote di Gregorio XV_1627_Accademia Colombaria
17_Ottavio Leoni_Cardinale Ludovico Ludovisi, cardinal nepote di Gregorio XV_1621_Accademia Colombaria
16_Ottavio Leoni_Vittoria Delfini, madre di Emilio Bonaventura Altieri, papa Clemente X (1670-1676)_1623_Accademia Colombaria
15_Ottavio Leoni_Lorenzo Altieri, padre di Emilio Bonaventura, papa Clemente X (1670-1676)_1623_Accademia Colobaria
14_Ottavio Leoni_Olimpia Maidalchini Pamphilj, cognata di Giovanni Battista Pamphilj, papa Innocenzo X (1644-1655)_1626_Accademia Colombaria
13_Ottavio Leoni_Don Francesco Peretti di Montalto_1622_Accademia Colombaria
12_Ottavio Leoni_Ottavio Leoni_Lucrezia Macchiavelli,nipote di Costanza Magalo_1628_Accademia Colombaria
11_Ottavio Leoni_Carlo Barberini, duca di Monterotondo, fratello di Urbano VIII_1629_Biblioteca Marucelliana
10_Ottavio Leoni_Isabella Gesualdo, figlia di Carlo Gesualdo principe di Venosa, sposa di Niccolò Ludovisi_1623_Accademia Colombaria
09_Ottavio Leoni_Niccolò I Ludovisi, nipote di Gregorio XV, signore di Gesualdo, futuro principe di Piombino_1627_Accademia Colombaria
08_Ottavio Leoni_Niccolò I Ludovisi, nipote di Gregorio XV, signore di Gesualdo, futuro principe di Piombino_1622_Accademia Colombaria
07_Ottavio Leoni_Flavio Pavoni, maestro di camera di papa Paolo V_1621_Accademia Colombaria
06_Ottavio Leoni_Paolo Urbano, figlio di Marcantonio II Borghese_1628_Accademia Colombaria
05_Ottavio Leoni_Marcantonio II Borghese, principe di Sulmona, nipote di Paolo V_1622_Accademia Colombaria
04_Ottavio Leoni_Olimpia Aldobrandini, nipote di Clemente VIII_1623_Accademia Colombaria
02_Ottavio Leoni_Autoritratto_1625_Gabinetto dei Disegni e delle Stampe degli Uffizi
01_Ottavio Leoni_Autoritratto_fine terzo decennio XVII sec_Biblioteca Marucelliana
43_Ottavio Leoni_Vincenzo de’ Nobili, marchese di Civitella_1611_Biblioteca Marucelliana
03_Ottavio Leoni_Maria de' Medici_circa 1600_Gallieria degli Uffizi

La mostra

Una collezione, per gran parte di proprietà dell’Accademia Toscana di Scienze e Lettere “La Colombaria”, finora nota solo alla comunità scientifica e che ora viene finalmente esposta al pubblico per valorizzare il patrimonio storico-artistico e l’attività di ricerca e studio della storica istituzione fiorentina.

Arricchiscono la mostra altre opere di grande rilievo: dal volume H della Biblioteca Marucelliana, a fogli sciolti del Museo Horne, a immagini incise del Gabinetto Disegno e Stampe degli Uffizi insieme allo straordinario ritratto miniato di Maria de’ Medici delle Galleria degli Uffizi.

L’Accademia Toscana di Scienze e Lettere “La Colombaria”

Sorta nel 1735 per iniziativa di sedici letterati, e dapprima ospitata nella torre-altana di uno di essi (da cui il nome ‘Colombaria’), l’Accademia intese coltivare ogni settore della ricerca, basandosi sugli interessi eruditi dei soci. Gino Capponi, a lungo presidente del sodalizio, raccomandò in particolare lo studio della storia toscana, per esaltarla come fulcro di quella italiana: esortazione sempre rispettata nella sua sostanza. Furono inoltre messe insieme collezioni di documenti e libri, pesantemente danneggiate dalla distruzione bellica della sede di Via de’ Bardi nel 1944. Dal 1951 l’Accademia è ospitata in alcuni spazi dell’antico Convento delle Oblate, in via Sant’Egidio a Firenze.

Oggi l’Accademia promuove letture, conferenze, seminari e discussioni in ambito umanistico, scientifico e delle scienze sociali. Pur mantenendo prioritaria la ricerca scientifica come finalità prevalente, essa presta attenzione anche a temi della contemporaneità secondo le sensibilità che di volta in volta emergono nella coscienza collettiva.

VISITA IL SITO colombaria.it

Ingresso e visite guidate gratuite

La mostra è a ingresso libero e offre a gruppi di visitatori visite guidate gratuite solo su prenotazione e su appuntamento.
Per i gruppi, le scuole, le associazioni che volessero visitare la mostra accompagnati da un’operatore è disponibile un servizio di info e prenotazioni per concordare il giorno e l’orario più adatto.

SOLO SU PRENOTAZIONE E FINO AD ESAURIMENTO DEI POSTI DISPONIBILI 

tel. +39 055 5384001
mail spaziomostre@fcrf.it

Orari di visita
16 novembre 2019 – 16 febbraio 2020
tutti i giorni, orario 10-17
Chiusa il 24, 25, 26, 31 dicembre; 1,6 gennaio.
Ingresso gratuito

Visite guidate gratuite per gruppi di visitatori
solo su prenotazione e fino ad esaurimento dei posti disponibili
Tel. +39 055 5384 001
spaziomostre@fcrf.it

Informazioni
Tel. +39 055 5384001
spaziomostre@fcrf.it

YouTube
Instagram

@fondazionecrfirenze

Mostra promossa e organizzata da

in collaborazione con

Menu