INGRESSO LIBERO
Spazio Mostre Fondazione CR Firenze
Via Bufalini 6 – Firenze
dal giovedì alla domenica
orario continuato 10-18

INFO E PRENOTAZIONI

Tel. +39 055 5384 997/001

Fondazione CR Firenze e AWA-Advancing Women Artists dedicano una mostra alle artiste attive a Firenze nella prima metà del Novecento

Organizzata nell’ambito del Festival L’EREDITA’ DELLE DONNE la mostra è dedicata alle artiste attive nella prima metà del ‘900 e al loro ruolo nella società del tempo, tra le difficoltà di ottenere credibilità e mercato pari agli uomini, la necessità di conciliare l’impegno creativo con le esigenze familiari, le possibilità offerte dall’associazionismo femminile di cui furono membri attivi.

Leonetta Cecchi Pieraccini (1882 – 1977), Nello studio, Galleria Nazionale Arte Moderna - Roma
Leonetta Cecchi Pieraccini (1882 – 1977), Ballerina, 1934, Galleria d'Arte Moderna di Palazzo Pitti - Firenze
Fillide Giorgi Levasti (Firenze 1883 – 1966), Dalla modista, Collezione privata
Fillide Giorgi Levasti (Firenze 1883 – 1966), Merenda alle Cascine, Collezione privata
Elena Salvaneschi (1900 – 1961), La maestrina dalla penna rossa, Collezione privata
Elisabeth Chaplin (1890 – 1982), Ragazza con il mantello, Collezione privata
Fillide Giorgi Levasti (Firenze 1883 – 1966), Vita quotidiana, Galleria d'Arte Moderna di Palazzo Pitti - Firenze
Elena Salvaneschi (1900 – 1961), Figura in bianco, Collezione privata
Marisa Mori (1900 – 1985), Suonatore di Jazz, Collezione privata
Marisa Mori (1900 – 1985), L’ebbrezza fisica della maternità, Collezione privata
Fillide Giorgi Levasti (Firenze 1883 – 1966), Case in demolizione, Galleria d'Arte Moderna di Palazzo Pitti - Firenze
Elisabeth Chaplin (1890 – 1982), Nenette che legge, Collezione privata
Vittoria Morelli (1896 c. – 1931), L’ora del thè, Galleria d'Arte Moderna di Palazzo Pitti - Firenze
Leonetta Cecchi Pieraccini (1882 – 1977), Ritratto di Emilio Cecchi sul divano, , Gabinetto Vieusseux
Leonetta Cecchi Pieraccini (1882 – 1977), Ritratto di Sibilla Aleramo, Fondazione Gramschi - Roma
Leonetta Cecchi Pieraccini (1882 – 1977), Emilio alla finestra, Collezione privata
Leonetta Cecchi Pieraccini (1882 – 1977), Ritratto di Cesare Pascarella, , Gabinetto Vieusseux
Leonetta Cecchi Pieraccini (1882 – 1977), Ritratto di Emilio Cecchi nello studio, , Gabinetto Vieusseux
Leonetta Cecchi Pieraccini (1882 – 1977), Ritratto di bambina (Ditta), Collezione privata
Leonetta Cecchi Pieraccini (1882 – 1977), Ritratto di bambina (Suso), Collezione privata
Leonetta Cecchi Pieraccini (1882 – 1977), Le Sorelle (Ditta e Suso), collezione privata
Fillide Giorgi Levasti (Firenze 1883 – 1966), Donne sulla terrazza che cuciono, Collezione privata
Fillide Giorgi Levasti (Firenze 1883 – 1966), Natura morta con tazze e candeliere, Fondazione CR Firenze
Fillide Giorgi Levasti (Firenze 1883 – 1966), Arrigo che legge, Collezione privata
Fillide Giorgi Levasti (Firenze 1883 – 1966), Natura morta dello sgabello, Galleria d'Arte Moderna di Palazzo Pitti - Firenze
Fillide Giorgi Levasti (Firenze 1883 – 1966), Ponte rosso, Collezione privata
Fillide Giorgi Levasti (Firenze 1883 – 1966), Carovane alla fortezza, Collezione privata
Flavia Arlotta Colacicchi (1913 – 2010), I rosolacci, Collezione privata
Evelyn Scarampi 1890 – 1975), Ragazza con cappello, Collezione privata
Evelyn Scarampi 1890 – 1975), Ritratto di Fillide Levasti, Collezione privata
Flavia Arlotta Colacicchi (1913 – 2010), Natura morta con scatole di datteri, Collezione privata
Adriana Pincherle (1905 – 1996), La collana di corallo, Collezione privata
Elisabeth Chaplin in una foto del 1920
Un ritratto di Elena Salvaneschi
Leonetta Cecchi Pieraccini (1882 – 1977), Ritratto di Emilio Cecchi, , Gabinetto Vieusseux
Leonetta Cecchi Pieraccini (1882 – 1977), Autoritratto in controluce, , Gabinetto Vieusseux
Leonetta Cecchi Pieraccini (1882 – 1977), Autoritratto giovanile, Gabinetto Vieusseux
Elisabeth Chaplin a Villa Levi nel 1912

Leonetta, Fillide…

Protagoniste della mostra sono le due amiche Leonetta Cecchi Pieraccini e Fillide Levasti Giorgi: entrambe allieve di Giovanni Fattori ed entrambe legate a due intellettuali di forte personalità, Emilio Cecchi e Arrigo Levasti, si interessarono alle novità artistiche internazionali dimostrandosi pittrici di grande qualità.

…e le altre

Elisabeth Chaplin, Marisa Mori, Elena Salvaneschi, Adriana Pincherle, Flavia Arlotta, Vittoria Morelli, Evelyn Scarampi: un corollario di opere di altre artiste coeve, testimonia il fervore della produzione artistica femminile e fiorentina dell’epoca che privilegiava la figurazione, ma si accostava anche al Futurismo.

I restauri

In occasione della mostra sono state restaurate molte delle opere esposte: interventi permanenti volti a valorizzare e a rendere fruibile al pubblico un patrimonio d’arte che contribuisce a testimoniare la vitalità culturale e artistica che ha sempre caratterizzato Firenze, la sua storia e i suoi cittadini, di nascita o di adozione.

Gli eventi collaterali

La mostra è accompagnata da una serie di altri eventi in città: un ciclo di conferenze dal titolo “Storie di artiste tra pagine e pennelli”, organizzate dall’Associazione Culturale Il Palmerino, e la mostra Un’artista con l’apostrofo. Tra le carte di Fillide Levasti, incentrata sull’artista Fillide Levasti, ispirata agli archivi della Biblioteca Marucelliana.

Orari di visita
22 settembre / 18 novembre 2018
dal giovedì alla domenica
orario continuato 10/18

Visite guidate gratuite
– tutti i sabato alle ore 15.00
– per gruppi e scuole: visite guidate solo su prenotazione
e fino ad esaurimento dei posti disponibili
Tel. +39 055 5384 997

Informazioni
Tel. +39 055 5384997/001

YouTube
Instagram

/fondazionecrfirenze

Un progetto promosso e organizzato da

Con il patrocinio di

In collaborazione con

Menu