Migliaia di persone e tanti giovani agli incontri sul limite. La responsabilità è il tema del prossimo ciclo

Gran folla e tantissimi giovani al ciclo di incontri ‘Sulla scia dei giorni. Dialoghi sul limite’ ideati e promossi da Fondazione CR Firenze e da Fondazione italiana di Leniterapia (File). L’ultimo dei nove appuntamenti si è svolto sabato scorso ed ha avuto come protagonista la scrittrice Dacia Maraini. Quasi 4.000 persone hanno affollato in questi mesi il Teatro Niccolini e il Teatro della Pergola per ascoltare le personalità di diverse discipline che hanno offerto la propria testimonianza su uno dei temi universali che colpisce le nostre coscienze.

‘’Conforta tutti noi  – osserva la Vice Presidente della Fondazione e Presidente di File Donatella Carmi – vedere la grande affluenza di pubblico e soprattutto i tanti giovani che ci hanno accompagnati in questo lungo percorso. E’ la conferma che c’è interesse e attenzione per una proposta culturale alta che stimola una riflessione su temi che interrogano l’uomo. Per questo intendiamo proseguire con un nuovo ciclo dedicato ad un tema anch’esso molto impegnativo quale è la responsabilità, declinata in vari campi e raccontata da personalità di diversa estrazione e provenienza’’.

‘Dei nove incontri che hanno alimentato il ciclo è rimasto nel cuore di tutti quello col sociologo Zygmunt Bauman, che lo scorso ottobre, pochi giorni prima di morire, ha lasciato ai tanti ragazzi presenti in sala quasi il suo testamento spirituale, invitandoli ‘’’all’arte del dialogo e del confronto come impegno di responsabilità in una società frastagliata e confusa’’.

Menu