Le sfide del museo del futuro

Dovrà offrire percorsi interattivi, videogames ed esperienze uniche. Le testimonianza di relatori internazionali al meeting promosso da Fondazione CR Firenze che ha visto oltre 150 partecipanti

Videogames, percorsi interattivi ed esperienze uniche per i visitatori grazie alla tecnologia più sofisticata. E’ questo il futuro dei musei tracciato dai massimi esperti internazionali riuniti a Firenze per partecipare al convegno “Il Museo del Futuro” che si è svolto il 2 ottobre a Palazzo Incontri per iniziativa di Fondazione CR Firenze, con il coinvolgimento dei suoi due programmi Valore Museoe Piccoli Grandi Musei e con la consulenza della Fondazione Fitzcarraldo.
Fondazione CR Firenze ha voluto promuovere quest’occasione per offrire al comparto museale fiorentino spunti di riflessione ma soprattutto esempi concreti sull’uso della tecnologia nella conquista di nuovi pubblici e nel rinnovamento della mission tradizionale dei musei che, da soggetti incaricati della conservazione e diffusione delle collezioni, diventano veri e propri agenti di cambiamento sociale.

All’incontro, al quale hanno partecipato oltre 150 persone oltre ai direttori di numerose istituzioni museali fiorentine, sono intervenuti il Direttore Generale della Fondazione CR Firenze Gabriele Gori, il Direttore del Polo del ‘900 di Torino Alessandro Bollo, il ricercatore olandese che sta contribuendo a ridefinire mission e ruolo del ‘Museo del Futuro’ Jasper Visser, giunto direttamente da Amsterdam per questa occasione, il responsabile del dipartimento Game e Game Design del DDR Museum Michael Geithner, il fondatore e CEO di Streamcolors Milano Giacomo Giannella.

SCARICA IL COMUNICATO

Menu