La collezione d’arte della Fondazione CR Firenze ospite della XXX Biennale dell’Antiquariato

Da Giotto a Bicci di Lorenzo e Barnaba da Modena, da Gaspar van Wittel a Raphael Mengs, fino a Pietro Annigoni: alcune delle opere della Fondazione CR Firenze saranno allestite a Palazzo Corsini nella mostra “Inaspettate delizie in un’alcova”

In occasione dell’edizione 2017 della Biennale dell’Antiquariato di Firenze, di cui la Fondazione CR Firenze è partner sostenitore fin dal 1993, viene proposta all’attenzione del pubblico una piccola mostra dal titolo “Inaspettate delizie in un alcova” (Alcova di Palazzo Corsini, 23 settembre – 1 ottobre 2017) con alcune delle opere parte della Collezione d’Arte della Fondazione.

Tale selezione rispecchia le caratteristiche della raccolta, legata principalmente alla civiltà fiorentina e toscana dalla fine del XIII° secolo fino al Novecento.
Un ideale percorso cronologico che va dai trecenteschi ‘fondo oro’, tra cui due piccoli tondi di Giotto,  alle due Vedute di Firenze di Gaspar van Wittel, in passato appartenute proprio alla Famiglia Corsini. In mostra anche lo splendido Ritratto del Conte di Cowper di Anton Raphael Mengs e due opere di Pietro Annigoni, tra i massimi esponenti della pittura figurativa del Novecento.

Al centro di questa piccola ma preziosa rassegna è la grande tavola con l’Incoronazione della Vergine, visibile per la prima volta in un’esposizione pubblica, recentemente attribuita non più a Pietro di Chellino ma a  Bicci di Lorenzo.
Per informazioni sull’accesso al pubblico in Biennale consultare il sito www.biaf.it

SCARICA IL COMUNICATO

Menu