Ispezione col ‘ragno’ a Santissima Annunziata

Intervento di manutenzione programmata del complesso realizzato interamente col contributo di Fondazione CR Firenze

Un ‘ragno’, ovvero uno speciale carrello mobile munito di una piattaforma elevatrice, sta lavorando in questi giorni all’interno della Basilica della Santissima Annunziata per una ispezione diretta e puntuale di tutti gli elementi lapidei, lignei e metallici che costituiscono l’eccezionale corredo decorativo della chiesa. Un team di esperti, composto da architetti, strutturisti, esperti di materiali lignei e restauratori, coordina i lavori, con la supervisione di tecnici della Fondazione CR Firenze, della Soprintendenza e del Comune di Firenze.

L’intervento sta offrendo la possibilità di acquisire una straordinaria quantità di informazioni sulle peculiarità tecnologiche e lo stato di conservazione degli apparati interni, compresa una singolare mappature delle tombe ipogee tra le cui tracce si sta muovendo il ‘ragno’ elevatore, oltre a consentire l’esecuzione di piccoli interventi necessari a mantenere l’efficienza materica e strutturale di tutti i decori parietali e sospesi.

I lavori rientrano nel piano di recupero e riqualificazione del complesso monumentale e dell’intera area, nato da un protocollo di intesa tra Fondazione CR Firenze e Comune di Firenze. L’intervento, del valore complessivo di quattro milioni e 700 mila euro, nasce in quadro fortemente innovativo perché costituisce un modello di sinergia pubblico-privata al servizio del territorio.

SCARICA IL COMUNICATO

Menu