Funder 35

Il progetto nasce da un’idea della Commissione per le Attività e i Beni Culturali dell’ACRI che, attraverso la creazione di un Fondo per l’impresa culturale giovanile, mira ad accompagnare le imprese culturali gestite da giovani di età compresa fra i 18 e i 35 anni nell’acquisizione di modelli gestionali e di produzione tali da garantirne un migliore posizionamento sul mercato e una maggiore efficienza e sostenibilità.

Si tratta di un’iniziativa sperimentale alla quale partecipano altre 10 fondazioni aderenti all’ACRI per cercare di contribuire allo sviluppo, anche nelle regioni del meridione d’Italia, delle Imprese giovanili che operano nel settore dell’arte e della cultura. Alla base del Progetto, infatti, c’è la frema convinzione che  queste imprese, se rafforzate sul piano organizzativo e gestionale e grazie a un proposte artistico-culturali innovative e di qualità, avrebbero la possibilità di posizionarsi più facilmente sul mercato.

Il progetto, su base triennale, prevede la pubblicazione di un bando rivolto a imprese nonprofit di natura privata e aventi sede ed operanti, da almeno due anni, nei territori di riferimento delle fondazioni che partecipano alla costituzione del Fondo.

Le imprese selezionate sono destinatarie di iniziative di monitoraggio periodico e di supporto connesse alle tematiche organizzative, gestionali e di innovazione tecnologica, con l’obiettivo di accompagnare il processo di miglioramento. Nel periodo di affiancamento vengono sviluppate attività di orientamento su tematiche fiscali, amministrative, di raccolta fondi a livello nazionale e internazionale.

La Fondazione CR Firenze partecipa in modo diretto alla selezione dei progetti con particolare riferimento a quelli che producono ricadute sul proprio territorio di competenza.

Con il bando 2016 sono state selezionate 57 imprese culturali 7 più dello scorso anno. La Toscana ha ricevuto il 9% del totale a disposizione e  3 imprese culturali nella Provincia di Firenze sono state ammesse al contributo per un totale di € 145.000,00 con un ritorno di € 15.000,00 rispetto ai 130.000,00 che la Fondazione ha investito per il progetto.

Il fondo annuale complessivo ammonta a circa 2 milioni di euro e la Fondazione ha partecipato alla costituzione di questo con in importo di circa 130.000 euro, con la stessa quota parteciperà anche nel prossimo anno. Attualmente è in corso l’edizione 2017.

Menu