Il saluto di fine mandato del presidente Umberto Tombari

L’incontro si è svolto al Teatro Niccolini davanti a numerosi rappresentanti delle istituzioni, enti, associazioni e stakeholders del territorio

‘’Lascio una Fondazione che in cinque anni ha cambiato pelle ed è oggi assai dinamica, autonoma e fortemente coesa e che, in questo periodo, ha aumentato il proprio patrimonio netto di 354,9 milioni di euro e ha erogato sul territorio 170 milioni’’.

Così il Presidente di Fondazione CR Firenze Umberto Tombari nelsaluto di fine mandato avvenuto al Teatro Niccolini davanti a numerosi rappresentanti delle istituzioni, enti, associazioni e stakeholders del territorio.

‘’Ho vissuto una bella storia – ha aggiunto Tombari intervistato dal giornalista Andrea Greco di Repubblica – animata da tanti progetti che si sono potuti concretizzare grazie ad un lavoro di squadra che abbiamo potuto attuare assieme ad istituzioni pubbliche e private e che è uno degli aspetti più positivi di questa esperienza. Al momento del nostro insediamento avevamo annunciato di voler pensare ad un nuovo modello di Fondazione e oggi la nostra istituzione è una macchina ben organizzata, con una forte progettualità strategica. Un laboratorio di idee, agile, flessibile e aperto alla città’’.

E’ stato poi il Direttore generale Gabriele Gori a tratteggiare ‘’il processo di rinnovamento dell’ organizzazione interna, basato sugli obiettivi di Trasparenza, Responsabilità, Rendicontazione e Controllo’’.

Mentre i responsabili dei cinque settori di intervento della Fondazione hanno evidenziato i progetti più significativi realizzati nel corso del mandato.

SCARICA IL COMUNICATO STAMPA

Menu