Grande successo per Firenze Crowd

Superati gli obiettivi di raccolta per i cinque progetti di crowdfunding delle associazioni no profit coinvolte dal progetto che riceveranno il raddoppio della quota da parte di Fondazione CR Firenze e Fondazione Il Cuore si Scioglie

Grande successo per i cinque progetti di crowdfunding di ‘Firenze Crowd. FondiAmo Comunità’ che hanno addirittura superato l’obiettivo di raccolta fondi prefissato. Grazie anche all’impegno di Fondazione CR Firenze e di Fondazione Il Cuore si Scioglie che, una volta raggiunta la metà della cifra prefissata, l’hanno raddoppiata fino a un massimo di 10 mila euro per progetto. L’iniziativa è stata promossa e sostenuta da Fondazione CR Firenze e dalla Fondazione Il Cuore si Scioglie, con Siamosolidali, in collaborazione con Feel Crowd e Eppela.

Le cinque organizzazioni no profit cittadine hanno raccolto ciascuna tra i 20 e i 13 mila Euro che verranno utilizzati per realizzare progetti di vario tipo, in particolare:

  • Associazione Tumori Toscana – ATT attiverà un corso di formazione rivolto a familiari, volontari e professionisti e finalizzato a fornire competenze di base mediche e psicologiche per stare vicino al malato e alla sua famiglia.
  • Quarto Spazio realizzerà un film per raccontare il cammino, difficile e doloroso, che la protagonista Laura intraprende “dopo la violenza” e che la porterà a riconquistare la sua vita.
  • Handy Superabile creerà una guida multimediale della città che consentirà a tutte le persone con esigenze speciali di organizzare la propria visita in autonomia all’interno del centro di Firenze.
  • Cooperativa Il Girasole investirà i fondi della raccolta per realizzare un innovativo laboratorio di pelletteria a Firenze pensato per offrire opportunità di formazione, inclusione sociale e inserimento lavorativo a persone con fragilità.
  • Limo – Linguaggi in movimento potrà realizzare infine il suo progetto di avvicinare i bambini alle altre lingue della nostra città attraverso laboratori linguistici (arabo, cinese, albanese, francese, inglese, portoghese, rumeno e spagnolo).

SCARICA IL COMUNICATO

Menu