Giovanni Battista Giorgini: promotore del grande made in Italy

In occasione dell’anniversario della prima sfilata della moda italiana del 1951, Fondazione CR Firenze promuove la giornata di studi “ARTIGIANATO E MODA A FIRENZE nelle carte di Giovanni Battista Giorgini”

Lettere e diari, ma anche fotografie, materiali personali e di famiglie. Una grande mole di documenti inediti che raccontano l’imprenditore versiliese, trasferitosi a Firenze nel 1923, Giovanni Battista Giorgini, saranno oggetto della giornata di studi dal titolo “ARTIGIANATO E MODA A FIRENZE nelle carte di Giovanni Battista Giorgini” (martedì 12 marzo, ore 15 – Fondazione Biblioteche Cassa Risparmio Firenze, Via Bufalini 6).

Una data non casuale perché è l’anniversario della prima sfilata della moda italiana che si tenne in via dei Serragli il 12 febbraio del 1951. Questo incontro, promosso da Fondazione CR Firenze e OMA assieme ad Archivio Giorgini e all’ Archivio di Stato Firenze, battezza un nuovo progetto di ricerca sostenuto da OMA-Osservatorio dei Mestieri d’arte per lo studio di un patrimonio di scritti inediti di Giovanni Battista Giorgini che vedrà la partecipazione di un parterre di addetti che si confronteranno sui temi di artigianato e moda.

SCARICA IL COMUNICATO

Menu