Giardino delle Imprese 3, vince il progetto di vasi domotici per i palazzi popolari

I giovani del team vincitore riceveranno un premio in denaro e un computer portatile. Inoltre saranno seguiti da esperti per la costruzione di una campagna di crowdfunding che servirà per la realizzazione del progetto a Sorgane e Gavinana

Vasi domotici, con piante idroponiche collegate attraverso dei sensori ad una app, per abbellire e dare identità ai palazzi popolari di Gavinana e Sorgane. Si chiama ‘Ti faccio a fiori’, il progetto vincitore della terza edizione de ‘Il Giardino delle Imprese’ la scuola di cultura imprenditoriale promossa da Fondazione CR Firenze e Fondazione Golinelli con la collaborazione di Rondine Cittadella della Pace, dell’Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana, e, Murate Idea Park, INDIRE e IUL. Il percorso formativo e di orientamento, riconosciuto come Alternanza Scuola Lavoro, si è svolto quest’anno, per la prima volta, in modalità online coinvolgendo 50 studenti iscritti al 3° e al 4° anno delle Scuole secondarie di II grado delle Province di Firenze, Arezzo e Grosseto. Ogni partecipante al gruppo vincitore riceverà 500 euro di borsa di studio e l’intero team sarà accompagnato da esperti nella costruzione di una campagna di crowdfunding per la realizzazione del progetto stesso. Inoltre, tutti i 50 partecipanti al percorso hanno ricevuto un computer portatile in comodato d’uso per seguire le attività ed è rimasto a loro, avendo frequentato attivamente il campus per almeno all’80% del campus.

Sono state ben 450 le domande di partecipazione arrivate dai ragazzi per questa edizione a fronte di 50 posti disponibili. Una cifra che racconta la voglia dei giovani di mettersi in gioco e avere una guida formativa che li accompagni verso il futuro. Ma anche una grande dimostrazione di resilienza rispetto al periodo di difficoltà vissuto durante il lockdown. Il progetto del team vincitore (Team 9), formato dai cinque giovani provenienti da Liceo classico Alberti Dante, ISIS G. Galilei, IIS G. Peano, ISIS Gobetti Volta e Liceo statale G. Pascoli, ha interpretato il tema dell’ambiente e della persona con una particolare declinazione sui beni comuni, ovvero quei beni che per essere valorizzati hanno bisogno che un’intera comunità se ne prenda cura.

 SCARICA IL COMUNICATO STAMPA

Menu