Fondazione Teatro della Toscana: la ripartenza tra giovani, maestri e Europa

La Fondazione Teatro della Toscana, di cui Fondazione CR Firenze è socio fondatore, riapre il Teatro Era di Pontedera, il Teatro della Pergola di Firenze e il Teatro Studio ‘Mila Pieralli’ di Scandicci.

La Fondazione Teatro della Toscana, di cui Fondazione CR Firenze è socio fondatore, riapre acquisendo appieno dopo la pandemia la consapevolezza dell’identità finora perseguita, cercata e voluta di Teatro della Città, delle Città in cui opera, di Casa degli artisti e di Casa dei sogni. La Lingua Italiana, i Giovani, l’Europa, la Vecchia e Nuova drammaturgia, il Teatro civile e politico: dopo più di un anno di silenzio, il Teatro della Toscana si impegna a restituire al Teatro il suo ruolo di fattore attivo nella società, di motore della partecipazione critica agli eventi della società stessa.

Il Teatro Era di Pontedera ha riaperto ieri e il Teatro della Pergola di Firenze riapre oggi con Stefano Accorsi in Giocando con Orlando – Assolo, coprodotto da Teatro della Toscana e Nuovo Teatro diretta da Marco Balsamo. Il Teatro Studio ‘Mila Pieralli’ di Scandicci riapre come spazio internazionale del contemporaneo con lo spettacolo interno/esterno da Maurice Maeterlinck, regia di Charles Chemin, in anteprima il 15 e 16 maggio con i diplomati del Corso per Attori ‘Orazio Costa’. Il progetto è destinato ad approdare agli Chantiers d’Europe del Théâtre de la Ville di Parigi, è il ponte ideale con l’Europa.

LEGGI DI PIÙ NEL COMUNICATO STAMPA

Menu