Firenze Restaura, 32 nuovi progetti di restauro nelle parrocchie dell’Arcidiocesi di Firenze

Nelle tre annualità del progetto sono stati finanziati un totale di 66 restauri. Si tratta di cantieri e laboratori per il recupero di importanti beni storico-artistici per i quali la Fondazione CR Firenze ha messo a disposizione 750 mila euro di risorse

Sono 32 i nuovi progetti di restauro che saranno attivati grazie alla terza edizione del bando Firenze Restaura di Fondazione CR Firenze, in collaborazione con l’Arcidiocesi di Firenze, che vanno ad aggiungersi ad altri 34 progetti finanziati nelle precedenti edizioni dell’iniziativa (2019-2020). Il bando Firenze Restaura si rivolgeva alle chiese del territorio metropolitano, per la conservazione e il restauro delle opere d’arte e dei preziosi manufatti conservati presso di esse. Un’operazione importante non solo per il recupero del patrimonio storico-artistico ma anche per il sostegno alla categoria dei restauratori, fortemente colpita dalla crisi pandemica. La Fondazione ha messo a disposizione risorse per 300 mila euro solo per l’ultima edizione del bando (750 mila euro complessivi), che andranno a finanziare numerosi progetti in particolare nell’area periferica.

Una scelta che da un lato risponde a finalità artistiche, religiose e sociali ma anche mirata a decongestionare il centro storico e a valorizzare le zone e i quartieri limitrofi, ricchi di umanità, storia e arte. Fra gli interventi: 11 sono nell’area del Comune di Firenze, 7 in Mugello, 5 in Valdelsa, 2 in Val di Pesa, e 7 nei Comuni limitrofi a Firenze. In particolare, ci sono tre restauri di opere di grande valore storico artistico: la “Adorazione dei Magi e San Benedetto” della Bottega di Domenico Ghirlandaio della Parrocchia di S Salvatore e S Lorenzo a Badia a Settimo, il “Crocifisso ligneo policromo di ambito fiorentino” del XVII sec , legato alla ritualità fiorentina dello “scoppio del carro”, della Parrocchia di Santi Apostoli e Biagio e la “Madonna del Cardellino” di Agnolo Gaddi della Parrocchia di San Lorenzo a Borgo San Lorenzo. Grazie alle precedenti edizioni sono stati restaurate opere quali: la Madonna delle Rose di Taddeo Gaddi, nella Parrocchia di San Lorenzo alle Rose nel Comune di Impruneta, ancora il dipinto della Discesa dello Spirito Santo di Domenico Gabbiani nella parrocchia di San Giorgio e Spirito alla Costa.

Menu