Due milioni di euro per sostenere i giovani ricercatori fiorentini

Da Fondazione CR Firenze un bando per finanziare assegni di ricerca annuali e/o biennali. Potranno partecipare al bando i Dipartimenti dell’Università di Firenze, gli Istituti del Consiglio Nazionale per la Ricerca e gli istituti di ricerca pubblici con sede nella Città Metropolitana di Firenze. Scadenza: 7 giugno

Fondazione CR Firenze torna a sostenere i giovani ricercatori con uno stanziamento di 2 milioni di euro, destinato a finanziare assegni di ricerca annuali e/o biennali. Prende avvio il primo bando “Ricercatori a Firenze”, che promuove lo sviluppo delle carriere dei ricercatori di tutte le aree scientifiche nell’ottica di mantenere le competenze presso le strutture di ricerca locali e contrastare l’emorragia del capitale umano verso l’estero. Il bando sollecita i 21 Dipartimenti dell’Ateneo fiorentino, gli istituti del Consiglio Nazionale per la Ricerca e gli istituti di ricerca pubblici con sede nella Città Metropolitana di Firenze, a presentare progetti di ricerca che rispondano ai settori di interesse della Fondazione e siano coerenti con gli obiettivi dello sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030.

Da anni Fondazione CR Firenze è impegnata nel sostegno alla ricerca scientifica e attraverso il tradizionale “bando generico”, destinato al supporto di progetti di ricerca complessi, innescava ogni anno l’attivazione di un numero significativo di assegni di ricerca, sia finanziati interamente che cofinanziati. La riflessione sulla necessità sempre più impellente di contribuire a fornire ai giovani strumenti di carriera e di crescita professionale e accademica ha generato un cambio di strategia.

Con questo nuovo bando, che sostituisce il tradizionale “bando generico”, la Fondazione si fa promotrice di uno strumento di erogazione per soli assegni di ricerca e ne determina le aree di interesse. I soggetti che parteciperanno al bando dovranno, in una prima fase, presentare un massimo di tre filoni di ricerca su cui hanno interesse a strutturare un progetto. Un Comitato tecnico-scientifico della Fondazione procederà alla selezione delle proposte che accederanno alla seconda fase, ovvero quella di presentazione del progetto definitivo, sviluppato in base alla tematica scelta dal Comitato nella prima fase. I progetti di ricerca potranno essere di una o due annualità; ciascun assegno annuale ha un valore di 25 mila euro.

SCARICA IL COMUNICATO STAMPA

Menu