DPA 2022: aumentate le erogazioni ai territori a 35 milioni di euro

Presentato il Documento Previsionale Annuale alla città e alle istituzioni. Il Presidente Salvadori: “Segmentati i nostri bandi in base alle nuove esigenze della comunità”. Al via i primi bandi ordinari e a gennaio apre lo Sportello Europa

Un plafond di 35 milioni di euro per il prossimo anno, cinque in più rispetto a quanto erogato in questo 2021, da distribuire ai territori della Città Metropolitana di Firenze, e alle province di Arezzo e Grosseto. È quanto previsto dal DPA – Documento Previsionale Annuale 2022, predisposto dal Consiglio di Amministrazione e approvato dal Consiglio di Indirizzo di Fondazione CR Firenze. Il documento è stato presentato alla città questa mattina, al Teatro Niccolini, dai vertici della Fondazione CR Firenze, il Presidente Luigi Salvadori e il Direttore Generale Gabriele Gori.

Il DPA è lo strumento col quale la Fondazione definisce annualmente le proprie linee operative, al fine di perseguire i propri obiettivi, la ‘bussola’ che indica la rotta da seguire per lo sviluppo e il benessere dei suoi territori di riferimento e di chi vi abita. Secondo il documento, il plafond per il prossimo anno è così suddiviso nei cinque ambiti di intervento previsti dallo statuto: Arte, Attività e Beni culturali (11,3 milioni di euro), Volontariato, Beneficenza, Filantropia (9,35 milioni di euro); Educazione, Istruzione e Formazione (6,65 milioni di euro), Ricerca Scientifica e Tecnologica (5,6 milioni di euro), protezione e qualità ambientale (2,1 milioni di euro). È stato annunciato che a gennaio aprirà uno Sportello Europa, nella sede di via Bufalini 6, uno strumento a disposizione del nostro territorio per accedere ai fondi comunitari. Sono aperti fin da ora i bandi ordinari dei settori Arte, Attività e Beni Culturali, Educazione, Istruzione e Formazione, e Volontariato, Filantropia e Beneficenza. Le domande dovranno essere presentate entro il 23 dicembre.
Nei prossimi giorni saranno organizzati alcuni webinar che entreranno nei dettagli delle modalità di presentazione delle proposte di sostegno.

Rivedi il video dell’evento

» Scarica le slide della presentazione

Menu