Idee per la Firenze di domani
Foto Gallery
Rassegna Stampa

Una premessa geniale

Leonardo da Vinci è un fiorentino come lo sono i ragazzi delle scuole coinvolte nel progetto. È un fiorentino che partendo da Firenze “ce l’ha fatta”. Oltre che essere motivo di orgoglio, il DNA di Leonardo è potenzialmente dentro ognuno dei ragazzi coinvolti nel progetto. E il suo successo può essere un buono scudo tramite cui poter tirare fuori timidamente quello che ognuno ha dentro. Intanto in termini di racconto, di auto rappresentazione di se, di breve presentazione dei propri progetti. Forse non tutti saranno futuri geni o creativi, ma di sicuro saranno un bel racconto corale di storie.

La scuola è il luogo dell’educazione e della conoscenza, della formazione e dello stare (bene) insieme crescendo. La scuola deve essere anche sfida e opportunità. Per il futuro di ognuno. Perché ognuno possa essere FELICE e realizzarsi nel grande o nel piccolo, anche entrando nel mondo del lavoro.

La scuola, pensando al Rinascimento e a Leonardo, è una sorta di bottega, dove maestri e apprendisti imparano l’arte. In chiave contemporanea, il mondo del lavoro deve essere introdotto ai ragazzi attraverso:

  • un gioco, un lab
  • 3 video con 3 proposte per idee innovative da realizzare
  • una giuria di esperti che giudicherà il valore di tutte le idee

Il Gioco

Il talk

Fondazione Biblioteche
Via Bufalini, 6
23 maggio, ore 1530
incontro intelligente con merenda gustosa

DA VINCI AL FUTURO: IDEE GENIALI PER LA FIRENZE DI DOMANI
INCONTRO CON LUCA DE BIASE, LUCIO ARGANO, PAOLO BARBERIS E GABRIELE GORI: QUALI SCENARI PER IL NOSTRO FUTURO?

A conclusione della maratona laboratoriale con il coinvolgimento diretto degli studenti degli Istituti SCUOLA LAVORO DON FACIBENI e LEONARDO DA VINCI si terrà un incontro dedicato a come sta cambiando il mondo intorno a noi.

Martedì 23 maggio, nella sala convegni della Fondazione Biblioteche alle ore 1530 affronteremo con un pubblico di studenti e docenti di scuole del territorio un viaggio tra i grandi cambiamenti del nostro tempo: Come i social mutano il nostro sentire, come e cosa sarà l’intelligenza artificiale, la scuola che entra nell’infosfera digitale, il lavoro diventa 4.0. Siamo pronti a capire ed affrontare questi mutamenti?

NE PARLEREMO CON…
Gabriele Gori, direttore Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze
Luca de Biase, giornalista e scrittore
Lucio Argano, manager della cultura
Paolo Barberis, acceleratore di idee
conduce Alessandro Riccini Ricci, Progetto Immmaginario

La durata prevista dell’incontro è di 90’.
A seguire: MERENDA!

Menu