Campagna social per la seconda call di #Tuttomeritomio

Alla ricerca di 140 studenti di talento, appartenenti a famiglie in condizione di disagio economico, da accompagnare nei loro studi. Grazie al programma di Fondazione CR Firenze e Intesa Sanpaolo, oltre a un sostegno economico parteciperanno ad attività di mentoring per ampliare le proprie possibilità di crescita e sviluppo individuale

Una grande campagna sui social per lanciare la seconda edizione di #TUTTOMERITOMIO, il programma di Fondazione CR Firenze e Intesa Sanpaolo che vuole valorizzare il merito e il potenziale dei giovani favorendo la formazione scolastica e universitaria di ragazzi provenienti da famiglie in condizioni di disagio economico. Devono infatti essere selezionati i prossimi 140 giovani meritevoli e di talento, fra 17 e 19 anni, delle scuole della Città Metropolitana di Firenze e delle province di Arezzo e Grosseto che si aggiungono ai 160 già reclutati lo scorso anno. Saranno supportati nel prossimo anno scolastico 2020-2021 oltre che da un importante sostegno economico anche da attività di mentoring per l’ampliamento delle proprie possibilità di crescita e per lo sviluppo individuale. A causa della chiusura delle scuole dovuta dall’emergenza provocata dal Coronavirus, i promotori del progetto hanno incrementato la sensibilizzazione dei docenti e hanno attivato una campagna attraverso i social della fondazione e il sito www.tuttomeritomio.it.

Il programma #TUTTOMERITOMIO ha l’obiettivo di rimuovere gli ostacoli che inibiscono il pieno sviluppo delle capacità e aspirazioni dei giovani e coinvolge complessivamente oltre 400 studenti nell’arco temporale di 6 anni (2019-2025) con uno stanziamento complessivo, da parte delle due Istituzioni, di 7,5 milioni di euro; si svolge in collaborazione con l’Università di Firenze e con l’Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana ed ha la partnership operativa di Fondazione Golinelli. Con il nuovo bando saranno selezionati 80 studenti che nell’anno scolastico in corso frequentano il terzo anno e 60 che frequentano l’ultimo anno delle scuole di secondo grado, di ogni indirizzo.

SCARICA IL COMUNICATO STAMPA

Menu