Approvato il bilancio di Fondazione CR Firenze: l’avanzo è di 18,5 milioni

Le erogazioni per quest’anno sono confermate in 30 mln. Il Presidente Luigi Salvadori: ‘Siamo sempre più un fertilizzante della comunità; lo scorso anno deliberati 58,2 milioni e accolte 1.080 richieste’

Il Comitato di Indirizzo di Fondazione CR Firenze, sotto la presidenza di Luigi Salvadori, ha approvato il bilancio consuntivo 2020 dopo avere acquisito anche il parere favorevole dall’Assemblea dei Soci. L’avanzo di esercizio è di 18,5 milioni di euro e, nonostante la mancanza del dividendo di Intesa Sanpaolo nel rispetto delle Raccomandazioni della BCE, sono state assicurate, anche per il corrente anno, erogazioni per 30 milioni di euro, un importo sostanzialmente pari alla media degli anni passati.

‘’Per poter assicurare questo importo – ha dichiarato il Presidente Luigi Salvadori – abbiamo dovuto attingere a quanto accantonato nel Fondo Stabilizzazione Erogazioni, perché riteniamo fondamentale sostenere il territorio soprattutto ora che stiamo entrando nella fase post Covid con gravi ripercussioni sul tessuto sociale ed economico della nostra comunità di riferimento’’.

Nonostante questa situazione e in pieno Covid, lo scorso anno, grazie alle risorse generate dalla gestione degli esercizi precedenti, sono state deliberate erogazioni per 58,2 milioni di euro, tra cui 4,2 milioni di euro destinati al progetto per la Povertà educativa minorile condiviso a livello nazionale con ACRI e con tutte le altre fondazioni bancarie italiane. In aggiunta agli oltre 39 milioni di euro di erogazioni deliberate a fronte dell’avanzo di esercizio 2019, sono stati deliberati anche 14,7 milioni di euro per progetti strategici di forte impatto, utilizzando, allo scopo, risorse già accantonate in fondi con valenza pluriennale.

Sempre lo scorso anno, sono state accolte 1.080 richieste di contributi. Inoltre, a fronte dell’ avanzo di 18,5 milioni di euro, il patrimonio netto è aumentato di 3,7 milioni di euro raggiungendo i 1,681 miliardi di euro, con un totale dell’attivo di circa 1,879 miliardi di euro. Il Fondo Stabilizzazione Erogazioni è rimasto stabile a 86,5 milioni.

LEGGI IL COMUNICATO STAMPA

Menu