Antonio Paolucci al Teatro Niccolini racconta Villa Bardini

Lo storico dell’arte incanta alla conferenza promossa dalle Fondazioni CR Firenze, Bardini e Peyron e Biblioteche CRF

‘’Il complesso Bardini e la straordinaria collezione di opere d’arte raccolta nella sua vita da Stefano Bardini sono il grande regalo che il celebre antiquario ha fatto alla città e Firenze non deve dimenticarlo’’.

Lo ha detto l’ex ministro dei Beni Culturali Antonio Paolucci nel corso della sua conferenza su Villa Bardini che si è svolta ieri sera in un Teatro Niccolini gremito.

Il professore ha ripercorso la storia del bellissimo complesso monumentale e del suo grande artefice, il grande antiquario Stefano Bardini che ha dato una spinta decisiva allo sviluppo del collezionismo moderno in Europa e negli Stati Uniti tra la seconda metà dell’Ottocento e i primi del Novecento. Ha quindi sottolineato il grande sforzo compiuto dalla Fondazione CR Firenze che nel 2000, avendola avuta in concessione dal demanio, ha avviato il grande progetto di ristrutturazione che ne ha consentito l’apertura al pubblico nel 2005.

Menu