Alan Friedman ai Talk a Villa Bardini sul futuro dell’economia italiana

L’autore e giornalista statunitense sarà in dialogo col Senatore della Repubblica Italiana Andrea Marcucci, il Sindaco di Firenze Dario Nardella, e la giornalista Agnese Pini

Qual è il futuro dell’economia italiana? Quanto sarà profondo il danno che la guerra in Ucraina apporterà alla ripresa, e quale sarà l’impatto dell’emergenza energetica sulla transizione ecologica? Le riforme di Draghi basteranno per modernizzare il paese in cinque anni? E quali sono i rischi per l’economia dopo le elezioni del 2023? Sono questi alcuni dei quesiti a cui risponderà Alan Friedman nell’ambito dei Talk a Villa Bardini, ciclo di appuntamenti con i protagonisti del mondo culturale sui temi della contemporaneità di Fondazione CR Firenze, in collaborazione con Fondazione Parchi Monumentali Bardini e Peyron e Associazione Wimbledon APSLunedì 20 giugno alle 18.30 a Villa Bardini (Costa San Giorgio 2) il giornalista e autore statunitense, a partire dalla nuova pubblicazione “Il prezzo del futuro” (La Nave di Teseo), converserà col Senatore della Repubblica Italiana Andrea Marcucci, con il Sindaco di Firenze Dario Nardella, e con Agnese Pini, direttrice di QN Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino e Il Giorno. 

Perché l’Italia rischia di sprecare l’occasione del secolo? Nel suo ultimo saggio Friedman traccia il ritratto vivido e profondo di un paese al bivio, travolto prima dalla pandemia e poi da una situazione geopolitica radicalmente mutata. L’Italia ha le abilità e i mezzi per riemergere più forte dopo anni di crisi, ora deve dimostrare di volerlo davvero. “Il prezzo del futuro” è una guida per evitare i pericoli e le trappole di un percorso accidentato e imboccare la strada giusta, ma anche per riflettere sul passato e cercare di non ripetere gli stessi errori. Alan Friedman affronta i temi cruciali dell’attualità, tastando il polso dell’economia italiana e interrogando la politica, con un occhio sempre attento ai mutamenti della società. Porta il lettore faccia a faccia con quattro ex premier, otto ministri del governo Draghi e svariate figure chiave del mondo della finanza italiana e internazionale, senza aver paura di allargare il raggio della sua indagine a Bruxelles e a Washington, con interviste ai funzionari di massimo grado della Commissione europea e dell’amministrazione Biden. Ne scaturisce un racconto vibrante e reale, che rivela sotto una luce inaspettata non solo i processi decisionali che modellano la vita quotidiana della popolazione, ma anche le persone, gli uomini e le donne, che queste scelte le fanno ogni giorno. L’iniziativa è a ingresso gratuito fino ad esaurimento posti. 

LEGGI IL COMUNICATO STAMPA

Menu