120 milioni di euro per il territorio nel quadriennio 2020-2023

Il Comitato di indirizzo ha approvato il DPP  e il DPA. Il presidente Luigi Salvadori: ‘’L’unanimità del voto conferma l’armonia e la compattezza con cui stiamo operando’’

E’ di 120 milioni di euro (30 milioni ogni anno) la previsione di erogazioni sul territorio per il quadriennio 2020-2023 di Fondazione CR Firenze. Lo ha deciso il Comitato di Indirizzo, riunito ieri sera sotto la presidenza di Luigi Salvadori, che ha approvato all’unanimità il Documento di Programmazione Pluriennale e il Documento Previsionale Annuale 2020 elaborati dal Consiglio di Amministrazione e approvati dall’ Assemblea dei Soci. Tuttavia, tenuto conto dei risultati previsti per l’esercizio 2019, le erogazioni per il prossimo anno si attesteranno sui 33 milioni di euro.

‘’E’ un segnale di fiducia verso il futuro – ha sottolineato il Presidente Salvadori – ma anche la conferma di una gestione attenta e oculata del nostro patrimonio. L’ unanimità con cui sono stati approvati questi documenti ribadisce anche la compattezza e l’armonia con cui affrontiamo l’avvio del nuovo mandato. Intendiamo operare in continuità con chi ci ha preceduto, visti gli ottimi risultati conseguiti ma, consapevoli delle esigenze del territorio, intendiamo intensificare le nostre azioni in favore delle categorie più fragili, dei giovani e sul tema dell’ambiente. In tale contesto stiamo elaborando nuovi progetti per migliorare la vivibilità del tessuto urbano in un quadro che vede, accanto al tradizionale impegno per aumentare la disponibilità di abitazioni per i meno abbienti, la creazione di luoghi di aggregazione e della cultura anche nelle periferie. Non mancheranno nuove iniziative per la crescita del verde urbano e periurbano, per il sostegno all’economia circolare, per l’educazione ad un uso consapevole dell’acqua’’.

Menu