Progetto “CAMPUS per l’ INNOVAZIONE del MADE IN FLORENCE”

Ha vinto in Toscana il finanziamento ministeriale per realizzare laboratori territoriali per l’occupabilità

Il  progetto “Campus per l’innovazione del Made in Florence”, capofila l’ISIS Gobetti-Volta di Bagno a Ripoli, è risultato vincitore del finanziamento MIUR sul bando per la realizzazione di laboratori territoriali nell’ambito del Piano Nazionale per la Scuola Digitale. Dei 500 progetti iniziali, ridotti a 151 nella seconda fase, si è posizionato nella graduatoria finale al secondo posto in Italia e al primo posto in Toscana.

E’ stato realizzato dal prof. Giuseppe Guarascio (ISIS Gobetti Volta) con la collaborazione di tutti i partner e, in particolare, della dott.ssa Chiara Mannoni (Fondazione CRF) e della prof.ssa Raffaella D’Ambra (Liceo Artistico Alberti)ed è stato presentato stamani alla stampa da Clara Pistolesi, Dirigente scolastica dell’Isis “Gobetti Volta” di Bagno a Ripoli; Gabriele Toccafondi, sottosegretario all’Istruzione MIUR; Domenico Petruzzo, Direttore Ufficio Scolastico Regionale della Toscana; Luigi Dei, Rettore Università degli Studi di Firenze; Gabriele Gori, Direttore Generale Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze; Francesco Casini, Sindaco Comune di Bagno a Ripoli; Monica Marini Sindaco Comune di Pontassieve; Giampiero Mongatti, Consigliere Città Metropolitana Firenze; Eike Schmidt, Direttore Gallerie degli Uffizi; Manrico Romano CNA Firenze.

Il progetto propone la creazione, presso 6 scuole superiori di Firenze, di una rete di laboratori, connessi in maniera forte (campus), per rispondere alle esigenze di innovazione delle aziende artigiane e di trasformazione di alimenti  che operano sul territorio fiorentino e legate al “Made in Florence”, con l’obiettivo di favorire l’ occupabilità dei giovani e  valorizzare la specificità del nostro territorio.

Grazie ad un finanziamento ministeriale di 750.000 euro, oltre a 450.000 euro di cofinanziamento da parte di enti, fondazioni, università e aziende( determinante è stato il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze) i laboratori saranno dotati di strumentazione avanzata e di qualità e forniranno una serie di servizi, legati agli indirizzi di studio delle scuole partecipanti, relativamente ai settori dell’artigianato, anche artistico, e oli-vinicolo,volti a fare incontrare la domanda di aziende ed enti con l’offerta lavorativa/formativa di giovani studenti o giovani in cerca di lavoro o riqualificazione.

L’idea progettuale nasce dall’esigenza di creare un laboratorio di eccellenza, realmente aperto al territorio, come luogo dove attuare l’innovazione e la didattica laboratoriale per gli studenti in istruzione o formazione ed erogare servizi didattici per il collocamento, la riqualificazione, l’orientamento e la rimotivazione dei giovani, in un contesto produttivo quale quello fiorentino, che non vede una unica forte vocazione in grado di polarizzare le risorse e creare indotto, ma che è caratterizzato da realtà di piccolo e medio livello capaci  di esprimere la tipica genialità del “Made in Florence” nei vari settori produttivi.

Il progetto conta ben 7 scuole superiori, oltre a 10 istituti comprensivi di primo grado, collegati in una rete che comprende Firenze centro e la sua zona sud est, con l’adesione e il coinvolgimento operativo dei comuni di Firenze, Bagno a Ripoli, Pontassieve, Pelago, Rufina , e abbraccia un territorio che, pur essendo meno ricco di grosse realtà aziendali rispetto alla zona a nord e a ovest della città, esprime una ricchezza produttiva articolata in attività diversificate, legate spesso alle trasformazioni alimentari e all’artigianato, e una capacità progettuale, una storia, un legame con le caratteristiche del territorio e una potenzialità di crescita che meritano valorizzazione.

Il laboratorio territoriale è collocato virtualmente nella scuola capofila, che si trova nel baricentro della zona di interesse, e si articola in 4 laboratori decentrati, connessi in maniera tanto forte da apparire dall’esterno come un unico laboratorio di eccellenza, specializzati ognuno nelle competenze di un settore lavorativo tipico e situati all’interno di altrettante scuole superiori della rete, tutti equipollenti nella loro specificità e caratterizzati da una comune impostazione metodologica e organizzativa.

Il campus è costituito da DUE laboratori principali :

  • Laboratorio di controllo qualità prodotti agroalimentari in particolare ambito olearia e vitivinicola (Istituto Agrario di Firenze)
  • Laboratorio di prototipazione e scansione 3D (Liceo Artistico Alberti di Firenze – Accademia di Belle Arti) con uso in convenzione dei laboratori della facoltà di Architettura UNIFI

2 laboratori tecnici specialistici :

  • Struttura di coordinamento e Centro servizi digitali e web (ISIS. Gobetti-Volta  di Bagno a Ripoli, capofila)
  • Laboratorio di macchine a controllo numerico, dispositivi a microcontrollore e software cad (IISS. Balducci di  Pontassieve)

e 2 laboratori di servizio :

  • Laboratorio di analisi  chimiche e microbiologiche (ISIS Morante-Ginori Conti di Firenze)
  • Laboratorio di produzioni multimediali e realtà aumentata (Istituto Turistico Marco Polo di Firenze).

Esempi di commesse:

  • Trasposizione 3d di quadri e sculture per la fruizione di opere d’arte museali da parte dei non vedenti (adesione delle Gallerie degli Uffizi).
  • Servizi di scansione 3d, manipolazione digitale e prototipazione con stampanti 3d di varia natura.
  • Servizi propedeutici alla certificazione di qualità per le aziende di trasformazione alimentare.
  • Servizi per il controllo del microclima delle cantine con sistemi a microcontrollore su scheda.
  • Servizi per la promozione del made in Florence mediante app, realtà aumentata, siti web, supporto alla certificazione di qualità per vari marchi.
  • Progetto “Florence Street & Quick Food” per la promozione, la mappatura e il geoposizionamento degli esercizi ambulanti e fissi che lavorano nella ristorazione con prodotti tipici fiorentini.

Adesioni:
Dipartimenti di Architettura, Ingegneria, Scienze Politiche, Psicologia, Agraria, Chimica,
Gallerie degli Uffizi,Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze, Fondazione Sistema Toscana, OMA, Indire, Toscana Promozione Turismo, i comuni di Firenze e area sud-est, Città Metropolitana, Regione Toscana, CNA, Picchiani&Barlacchi, Noovle,  TT. Tecnosistemi, BccPontassieve, Accademia dei Georgofili, ecc.