Presidente Ente CR Firenze Umberto Tombari: ‘’Grande soddisfazione per il ritorno a casa definitivo degli arazzi medicei’’

Per il loro recupero, durato 27 anni, l’Ente Cassa ha stanziato un milione e 100 mila euro e interviene ora per la loro esposizione

‘’E’ davvero una bella notizia il definitivo ‘ritorno a casa’ in maniera definitiva degli arazzi medicei raffiguranti le storie di Giuseppe Ebreo e ringrazio il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella per la disponibilità dimostrata e il sindaco Dario Nardella per aver creduto nel progetto fin dall’inizio’’. Lo ha dichiarato il presidente dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze Umberto Tombari ricordando che, prima Banca Cr Firenze e poi Ente CR Firenze, hanno sostenuto il restauro di questi capolavori, protrattosi per 27 anni, per un investimento complessivo di un milione e 100 mila euro.

Tombari ha ricordato che l’Ente Cassa ‘’interviene ora per l’allestimento del Salone dei Duecento sia per l’ arredamento che per gli impianti tecnologici così da permettere l’esposizione degli arazzi, a rotazione, secondo i parametri ambientali e di conservazione indicati dall’ Opificio delle Pietre Dure’’.