‘Innovation culture’: tutti i progetti innovativi sul territorio fiorentino

Un bando per accedere ad un programma di formazione e accelerazione di imprese innovative, tanti giovani ricercatori inseriti nelle imprese per sviluppare l’innovazione, un supporto alla nascita di start up dedicato al mondo universitario: questi i temi principali di numerosi progetti in corso sul territorio fiorentino, per un valore complessivo che supera il milione di euro e si concretizzano in decine di nuovi posti di lavoro. Fondazione CR Firenze, Fondazione per la ricerca e l’innovazione, Confindustria Firenze e lo start up studio Nana Bianca li hanno presentati martedì 21 marzo 2017 in una giornata chiamata non a caso ‘Innovation culture. Coltivando innovazione. Raccogliendo futuro’.

I progetti presentati dalle singole istituzioni coprono i diversi comparti nei quali si declina il complesso arcipelago dell’innovazione:

  • Hubble: una call per accelerazione di imprese dedicata a idee e start up innovative già costituite. Investimento pari a € 800.000 da Fondazione CR Firenze, Nana Bianca e Fondazione per la Ricerca e l’Innovazione (partecipata di Città Metropolitana e Università di Firenze).
  • Faber: inserimento di 6 ricercatori in 6 micro, piccole e medie imprese del territorio fiorentino (ambiti: moda, meccanica, agroalimentare, industria turistica). Dotazione € 400.000 messe a disposizione da Fondazione CR Firenze, Confindustria Firenze, e Fondazione per la Ricerca e l’Innovazione.
  • Impresa Campus: un percorso gratuito di training e accompagnamento della durata di circa 5 mesi finalizzato a diffondere la cultura imprenditoriale e promuovere la nascita di nuove imprese tra i giovani nel mondo universitario. E’ realizzato dall’Università di Firenze in collaborazione con la Fondazione per la Ricerca e l’Innovazione. La dotazione complessiva è di € 50.000 l’ anno da Fondazione CR Firenze.
  • Progetto a supporto delle start up della Città Metropolitana di Firenze: supporto alle start up innovative presenti nel territorio fiorentino nella loro fase di crescita. Offerta di  servizi specifici ed attività formative secondo esigenze e richieste emerse dai soggetti selezionati mediante un’apposita manifestazione pubblica d’interesse. Contributo da parte di Fondazione CR Firenze e Fondazione per la Ricerca e l’Innovazione pari a € 50.000

Ma a il progetto che avrà sicuramente l’impatto più forte in città è la realizzazione di una hub digitale nella ex Caserma Cavalli in Piazza del Cestello, negli spazi che costituivano il deposito/granaio della famiglia Medici denominato ‘Granaio dell’ Abbondanza’. Si tratta della prima esperienza di quartiere digitale (interesserà infatti tutto l’Oltrarno) e di luogo di formazione interamente dedicato alle nuove tecnologie digitali che vedrà la luce entro il prossimo anno.

Un’operazione promossa da Fondazione CR Firenze ancora una volta assieme allo start up studio Nana Bianca e alla Fondazione Ricerca e Innovazione (FRI).

CLICCA QUI PER SCARICARE LA CARTELLA STAMPA