Corrado Augias al ciclo di incontri ideato e promosso da Fondazione CR Firenze e da Fondazione Italiana di Leniterapia

Sulla scia dei giorni. Dialoghi sul limite.

E’ stato con lo scrittore Corrado Augias il terzo appuntamento dei nove incontri per riflettere su uno dei grandi temi del nostro tempo: il limite. Il ciclo, intitolato “Sulla scia dei giorni. Dialoghi sul limite”, è stato ideato e promosso dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze e da File – Fondazione Italiana di Leniterapia Onlus e prosegue fino a marzo. Il tema dell’incontro era ‘Autodeterminazione e scelte di fine vita’ ed è stato è introdotto dal professor Sandro Spinsanti.

I nove appuntamenti, spiegano gli organizzatori, vogliono coinvolgere tutta la cittadinanza per approfondire un tema controverso e sfaccettato, il limite, un confine che l’umanità da sempre cerca di sfidare e oltrepassare, attraverso numerosi punti di vista autorevoli – ognuno per il proprio ambito di competenza – che coinvolgono saperi e scienze anche molto differenti tra loro. La società del nostro tempo ha dimenticato la finitezza umana, l’invecchiare, le perdite, il dolore, quei limiti che la vita impone. Pertanto, una riflessione sul limite si rende necessaria: per riscoprire i valori ancor validi del nostro passato, per vivere un presente in cui anche il limite e l’incertezza, vissuti nel qui e ora, possano essere inclusi ed accettati come parte della vita.

Giornalista e scrittore, Corrado Augias, è nato a Roma. E’ stato redattore capo e corrispondente da New York del settimanale “L’Espresso” e del quotidiano ” La Repubblica”, al quale tuttora collabora. All’inizio degli anni ’60 ha partecipato al movimento dell’avanguardia teatrale romana con il Teatro del 101, diretto da Antonio Calenda, per il quale ha scritto Direzione Memorie e Riflessi di conoscenza, protagonista Gigi Proietti. Hai ideato e presentato trasmissioni televisive molto popolari tra le quali “Telefono Giallo” su casi criminali irrisolti, il programma di libri “Babele”, la rubrica quotidiana ” Le storie – Diario Italiano”, tutti per Raitre. Numerose edizioni e traduzioni in Europa e negli Stati Uniti hanno avuto i suoi “romanzi” sulla città: I segreti di New York. Londra, Parigi e Roma. Al teatro è tornato con Le fiamme e la ragione, coproduzione Promo Music e Festival della Scienza di Genova 2007 (Regia Ruggero Cara) in cui ha portato in prima persona sulla scena la vicenda umana di Giordano Bruno. Sempre per Promo Music lavora alle serie i Segreti della Musica con il Maestro Giuseppe F. Modugno. I dvd, in allegato con Repubblica, hanno un grande successo e dal piccolo schermo approdano in teatro.